mercoledì 28 agosto 2019

C’È SPAZIO

differenze tra spazioporti
Si fa presto a dire "Spazioporto". Ma ci sono spazioporti e spazioporti; quelli situati in pieno deserto, con il primo grosso centro abitato (El Paso) a 170 km., e quelli, nel pieno di centri abitati.

Le differenze sono del tutto evidenti e, solo un cieco o chi vuole ciurlare nel manico, può dire il contrario.
Anzi, attaccato ad Aeroporto Taranto, c'è lo stabilimento Leonardo con centinaia di lavoratori. Le norme relative agli "spazioporto" per possibili voli orbitali (una attività molto popolare, che porterebbe benefici enormi per la popolazione), sono molto stringenti e le assicurazioni per probabili incidenti non esistono o sono molto costose.
Non è questo il futuro che vuole il territorio e, non è questo che deve fare un aeroporto dello stato.

lunedì 15 luglio 2019

I MILIONI SPARITI DA TARANTO E ...SPOSTATI SU BARI, BRINDISI E FOGGIA

Novembre 2005, Bari non era questo grande aeroporto, Brindisi ancora meno (diventerà aeroporto civile nel 2010), Foggia era più o meno la stessa di adesso.
SEAP aveva ottenuto la gestione quarantennale nel 2002 (governo Berlusconi). Non si muovevano gli aerei ma i soldi si.
Nichi VENDOLA e Mario LOIZZO, sotto la regia di Domenico DI PAOLA, cominciano a far fruttare il "Sistema Aeroportuale" (soldi per 4 aeroporti, che poi vengono dirottati dove decidono loro). E così, nella rimodulazione, Aeroporto di Taranto perde diversi milioni, quasi tutti dirottati a Bari e Brindisi. Foggia ...beneficia di 10 milioni, che poi diventeranno 14, da utilizzare per l'allungamento di 200 metri di pista che, a tutt'oggi ancora non è stata realizzata.
A Taranto restano (sulla carta) 130 milioni per la realizzazione di una piastra logistica. Inutile dire che nulla è stato realizzato e, dei 130 milioni  sono sparite le tracce.
Questi interventi e soldi dirottati da Taranto, sono stati oggetto di un esposto del compianto avv. Luigi ALBISINNI.
Per la Magistratura di Taranto (aeroporto delle nebbie) era tutto ok: nessuna indagine.

Oggi, ogni tanto, per spot elettorale, si sente riparlare di ammodernamento di aerostazione passeggeri e viabilità esterna. Sono i famosi 12 milioni che non trovano pace da tempo immemore.

Come non si ha traccia degli interventi decisi nel 2010 per il "CARGO". Speriamo che gli amministratori e politici, provino almeno vergogna.